Basso Alternato (parte 1)

a cura di Mario Salvucci

A LEZIONE CON

Primo di 3 articoli riguardo la tecnica del basso alternato. Mario Salvucci, docente del corso chitarra classica ed acustica fingerstyle, ci spiega come utilizzare al meglio le dita della mano destra con esempi di crescente difficoltà. Iniziamo con “l’Aria sulla quarta corda” (Air on the G String) secondo movimento della suite n.3 in Re Maggiore BWV 1068 di Bach.

La Terza Suite rappresenta un modo di comporre più divertente e rilassato di quello che si trova solitamente nelle composizioni di Bach, ma senza rinunciare al suo solito alto standard di qualità e tecnica. Questa suite è stata scritta per tre trombe, timpani, due oboi, due violini, viola e basso continuo ed è formata da cinque movimenti: Ouverture, Aria, Gavotta I e II, Bourrée I e II e la Giga conclusiva. Il secondo movimento, l’Aria, prevede un organico solamente di archi, ed è proprio questa Aria che è stata soprannominata Aria sulla quarta corda dopo che il celebre violinista tedesco August Wilhelmj ne fece un arrangiamento per violino e pianoforte.

VIDEO LEZIONE

1
Ciao! Vuoi chiedereci qualcosa?
Powered by